Pag.1 - DIMORARIVOTORTO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pag.1

Preghiere
LA CORONA DEL DISCEPOLO
La Corona del Discepolo è una preghiera che ha ottenuto molti consensi e che si sta rapidamente diffondendo, per le numerose grazie ricevute da chi la recita.
Essa richiama la parabola del figlio prodigo per chè è un invito a ritornare al Padre e ad accogliere il suo perdono.
Essa ci interpella, invitandoci a vivere ogni giorno la grazia ricevuta nei sacramenti che come fonti di vita nuova, hanno un valore inestimabile per il nostro cammino di fede.
Questa preghiera ci unisce al Padre celeste in maniera molto speciale, perché l’anima cristiana che la prega ci unisce al sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria, in comunione con tutta la Chiesa, Corpo mistico di Cristo.
Essa ha un grande potere di intercessione presso Dio, e si è rivelata particolarmente efficace nel portare pace e unità nelle famiglie e nelle comunità, nel donare fortezza nelle tribolazioni, nel difendere dalle insidie del maligno e nel liberare dall’angoscia e dall’ansia. Dona sempre luce, pace amore.
La medaglia è formata da tre cuori che, uniti tra loro dallo Spirito santo, rappresentano:
L’Amore del Padre, onnipotente e creatore, origine della vita e fonte di umiltà, raffigurato da un cuore verde, che richiama il colore della liturgia del tempo ordinario, della virtù della speranza e del manto verde della natura.
L’Amore di Maria Santissima, raffigurano da un cuore azzurro ornato di dodici stelle, che rappresentano i membri del corpo mistico di Cristo, cioè tutti i viventi in Dio della Chiesa militante, purgante e trionfante.
La Parola di Dio ha trovato piena accoglienza nel cuore di Maria, che con il suo sì, e per la potenza dello Spirito Santo, ha reso possibile l’incarnazione del Figlio di Dio. Il colore è azzurro come il cielo.
L’Amore del sacro Cuore di Gesù, redente del mondo e dell’intera umanità. Il colore rosso richiama il sangue versato da Cristo nella sua dolorosa passione e rimanda al suo amore fedele, fino alla morte, al suo cruento martirio subito per noi.
Cristo Gesù, “avendo amato i suoi che erano nel mondo, li amò fino alla fine” (Gv 13,1): il suo sacrificio è la nuova ed eterna alleanza stipulata nell’offerta del sacrificio del suo corpo e del suo sangue, offerti al Padre per la nostra salvezza dal suo amore senza misura.
All’interno del cuore rosso troviamo una croce bianca, simbolo della luce che scaturisce dalla croce di Cristo, luce del mondo!
La croce di Cristo è gloriosa perché è croce di salvezza, di purezza di luce. Con la croce di cristo fu portato al compimento il piano d’amore e di salvezza di Dio nei confronti dell’umanità. Da essa, prima di esalare l’ultimo respiro, Cristo disse:” Tutto è compiuto. Padre, nelle tue mani affido il mio spirito”  (cfr. Gv 19,30).
Dalla croce di Gesù, che glorifica il Padre, ci vengono donati per i meriti di Cristo: la pace vera, la pienezza di grazia, l’abbondanza di perdono e la vita eterna.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu